A.E.R.A. - Associazione Europea Rotary per l'Ambiente

Entropia in Biologia

L’entropia è una misura del disordine delle molecole del gas. Per analogia, il concetto di entropia può essere riferito anche agli aspetti ambientali, sociali ed economici dell’umanità misurandone il loro disordine.

Nell’ambito della  VIIa edizione di  Bergamoscienza, il 10 ottobre 2009, A.E.R.A. ha proposto una giornata di approfondimento su tre temi che riscuotono attualmente particolare interesse: l’origine dell’universo, i cambiamenti climatici e l’importanza di  una sezione  della fisica particolarmente negletta, la termodinamica, i cui riflessi non sono soltanto limitati alle trasformazioni energetiche, ma spaziano anche nell’ambito della biologia, della  sociologia, della demografia e dell’economia.

La giornata si è svolta tra le relazioni e gli interventi di illustri professionisti quali:

–  il prof. Ettore Fiorini dell’Università di Milano -Bicocca con “Fisica ed Astrofisica: l’importanza di chiamarsi neutrino” – relazione introdotta dal Prof. Renato Angelo Ricci dell’Università di Padova
–  il prof. Steve Rayner dell’Università di Oxford – relazione introdotta dal prof. Stefano Paleari dell’Università di Bergamo – con “Scienza e Politica: il caso dei cambiamenti climatici globali “
–  il prof. Edoardo Boncinelli con “Entropia in Biologia “. Introdurrà il prof. Giancarlo Nicola, Presidente di A.E.R.A.  Questa relazione prenderà in considerazione il differente comportamento dell’entropia, concetto da sempre considerato di difficile  interpretazione, tra materia vivente e non vivente. A fronte di un generale aumento dell’entropia in tutte le trasformazioni energetiche, la materia vivente per merito della fotosintesi clorofilliana è in grado di utilizzare l’energia che si è sviluppata nel big-bang ed in particolare quella emanata dal sole. E’ una storia interessante ed intrigante allo stesso tempo, che merita di essere conosciuta ed approfondita.a

 

Guarda i video