A.E.R.A. - Associazione Europea Rotary per l'Ambiente

AERA crea il database (inter)nazionale rotariano dedicato ai progetti ambientali

E’ disponibile da oggi, nella parte alta della home page, il pulsante Presenta il tuo progetto ambiente che porta al database di raccolta dei progetti con finalità ambientali in fase di progettazione o già realizzati dai Rotary Club.

L’obiettivo è duplice:

  • Per chi ha un progetto in fase di avvio o appena partito, trovare supporto (scientifico, amministrativo, informativo, economico) da Aera o da altri club ancora in fase di progettazione.
  • Per chi ha un progetto già concluso con successo, mettere a disposizione degli altri club la propria esperienza per creare una matrice grazie alla quale attivare nuove soluzioni vincenti da parte dei rotariani.

IL SUPPORTO AI NUOVI PROGETTI
In quest’ottica il contributo fattivo di Aera si misura in prima battuta nel predisporre lo strumento di inserimento e consultazione del fare rotariano in campo ambientale senza vincoli di territorio e di tempo.

Quindi nell’interloquire con i Rotary Club che hanno progetti in fase di avvio per dare loro supporto in termini scientifici, qualora fosse ritenuto utile un parere da parte del nostro comitato tecnico scientifico per testare e arricchire il percorso intrapreso.

Altro passaggio nodale di qualsiasi progetto è la razionalizzazione della parte amministrativa e finanziaria che spesso rende il progetto non sostenibile. In quest’ottica l’esperienza dei membri amministrativi del comitato scientifico di Aera garantisce una valutazione a supporto e le indicazioni per utilizzare al meglio le leve finanziarie che La Fondazione Rotary mette dal 1° luglio 2021 a disposizione del sostegno ambientale (Settima Area d’Intervento)

Altro passaggio sostanziale del percorso è quello informativo e comunicazione: saranno messi a disposizione del progetto i canali necessari per creare percorsi virtuosi di comunicazione tanto in ambito web, in ambito social media e in ambito di media rotariani distrettuali e nazionali.

Last but not least, il Comitato Scientifico di AERA porterà all’attenzione del Consiglio i progetti meritevoli di finanziamento diretto da parte dell’associazione (secondo le regole già in essere), con una certa attenzione verso quelle sottoposte alla Fondazione Rotary, quelle che raggruppano più soggetti (Club e Distretti) e quelle in grado di trovare replicabilità al di fuori della propria area d’azione.

LA CONDIVISIONE DELLA MATRICE
Proprio il tema della replicabilità è quello su cui si basa l’azione di divulgazione dei progetti conclusi: chi inserirà nel database il proprio progetto per far sì che altri possano giovarsene, per esempio appoggiandosi ai promotori per riproporlo sul proprio territorio, darà il miglior esempio dell’ideale rotariano “Service above self”.

Ecco l’importanza da parte dei progetti vincenti conclusi di diventare matrice, come ad esempio “Progetto ambiente amico” promosso dal Roma Sud, grazie alla condivisione sulla piattaforma dedicata da AERA, così da diventare ispirazione o soluzione per club che vogliono (in realtà quasi debbono) fare del tema del sostegno ambientale una delle pietre angolari del proprio agire.

 


N.B. La scheda per l’inserimento dei progetti, nuovi o conclusi, è già disponibile al seguente link. La visualizzazione dei progetti presenti nel database sarà invece pubblica sul sito appena conclusa la fase privata di test con i primi cinque club che sono in fase di adesione.